Benvenuto su Genoadomani
1659668
visitatori
(sito attivo dal
31 Agosto 2004)

In questo momento ci sono 11 visitatori e 6 utenti registrati
Totale utenti registrati: 752
· ritorno al futuro
· la redazione
· torna alla homepage
· cerca nel sito:
dalla redazioneTripletta di Giovanni Simeone alla Juventus !
28/11/2016




Le vicende confuse di due delle segnature del Genoa hanno generato confusione nella nostra cronaca-commento di Genoa-Juventus.
Ci scusiamo coi lettori. Il nostro cronista ha fatto quel che ha potuto.
In parte ha cercato di rimediare.

Ma un argomento domina e inquieta, e merita la vostra attenzione e di voi aspettiamo debiti commenti; non per la sua occasionalità o stranezza, ma invece perché tocca aspetti profondi della presente deriva del sentire calcistico (e non).
La vera questione in discussione è il riconoscimento e il rispetto della funzione dell’arbitro, che oggi spesso si tende a comprimere.



Non siate indifferenti, voi valenti lettori e scrittori, a un problema così importante, che riguarda la morale di oggi e di tutti.
L’arbitro può essere odiato e vituperato per gli errori e il comportamento, ma deve essere accettata la sua funzione, nel senso che fa testo riconosciuto sempre unicamente ciò che viene deciso dall’arbitro.
Voglio difendere il concetto che i mezzi tecnici ed esterni al terreno di gioco se pur utili devono considerarsi solo uno strumento di ausilio dell’arbitro al quale spetta ogni insindacabile decisione.
Anche il giudizio tecnologico del < gol – nongol > che appare sugli schermi quindi necessita dell’avvallo insindacabile dell’arbitro. Così io credo, così credo sia stabilito, e ritengo che sarebbe grave che così non fosse più.
Se la palla entra in porta e l’arbitro non lo riconosce e il gioco continua, nessuno può considerare di inserire nel risultato della partita quel gol come stato segnato dal suo marcatore. Quel gol, che in effetti era, non è, non esiste. Principio sacro, criterio fondamentale!
Di conseguenza, l’autorete di Pjanic è dall’istante che l’arbitro, variamente assistito, l’assegna, non prima; quindi, tale riconoscimento non essendo potuto avvenire, l’autorete di Pjanic non può essere considerata nei tabellini della partita.

Errore generale dei mezzi di comunicazione, effetto di superficialità o di ignoranza?
Semplicemente questo ?

Invito tutti i Genoani a considerare nella partita Genoa-Jiuventus questo fatto davvero notevole:

TRIPLICE SEGNATURA DI GIOVANNI SIMEONE !!!


Vittorio Riccadonna




Questo articolo è stato visualizzato 197 volte

 
"Tripletta di Giovanni Simeone alla Juventus !" | 3 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Stai visualizzando i commenti del giorno 30/11/2016


Gradito ma inutile
di vieux_marcheur il 30/11/2016 17.39

Grazie, JCarr, per il tuo intervento - l'unico.
Almeno la mia ultima provocazione non è caduta del tutto nel vuoto, come di solito succede.
Soltanto che non hai centrato la questione. Cerco di spiegare meglio.
L'argomento che Riccadonna ha tirato fuori è fatto di nulla, è costituito da nebbia. Infatti non credo che i marcatori dei gol entrino nell'ufficialità dei referti degli arbitri. A un arbitro non importa niente se il tocco decisivo l'ha dato il centrattacco o l'ala destra, è un particolare che non è tenuto a scandagliare. La storia e la classifica dei marcatori è dunque interessante a livello giornalistico, culturale, sportivo; ciascuno è libero di dare una sua valutazione e non è un fatto grave se le varie valutazioni non concordano, anzi accade spesso. Adesso anche la Lega, o chi per essa, dà la sua, giacché costituisce motivo di interesse mediatico e possiedono tutte le registrazioni dei fatti, ma non mi sento obbligato a credere a quella loro come a un fatto ufficiale acclarato - anche la TV dà messaggi ambigui alle volte e c'è campo a differenti interpretazioni.
Il fatto di cui si parla mi sembra chiaro e anch'io ero e sono convinto che si sia trattato di un'autorete. Così, mi sembra, ha scritto anche Riccadonna.
. Non è ancora questo quindi l'argomento.
Ciò che ha segnalato Riccadonna appartiene a un diverso ramo di interesse.
Non è la televisione che decide che è gol. Non è il segnalinee, né un altro collaboratore dell'arbitro. A stabilire che è avvenuto il gol è unicamente l'arbitro in persona, col suo fischio mentre contemporaneamente indica il centro del campo; e io il fischio, come tutti, non l'ho sentito, ma io ho visto, come tutti penso, il suo braccio teso a indicare il centro del campo soltanto DOPO che Simeone aveva cacciato la palla in rete. D'altra parte penso sarebbe stato umanamente impossibile fischiare il gol in contemporanea con l'autorete: l'intervallo potrà essere stato di due secondi.
Dunque Simeone ha calciato una palla che era ancora in gioco. Non ci sono dubbi.
Cosa significa questo?
Dal punto di vista del giudizio su chi fosse l'autore del gol, non conta nulla, poiché il giudizio in sé non conta nulla non essendo nulla di ufficiale.
Ciascuno giudichi come preferisce e non ne esce offeso nessuno.
Invece dal punto di vista dei meccanismi di gestione della partita, mi lascia perplesso constatare che tutti quanti, a livello generale e così superficialmente, omettano di considerare un processo elementare chiaro e patente, come quello che a comandare è la decisione dell'arbitro e non la ripresa televisiva. Mi dà un certo fastidio notare un altro passo verso quello che secondo me è un grave vizio: la decisione fuori campo, di cui s'è già parlato e si parlerà.
Certo che era autogol. Ma se fosse capitato che l'arbitro non l'avesse riconosciuto e Simeone avesse tirato alto, i buoni giornalisti avrebbero parlato di errore dell'arbitro ma non avrebbero potuto mettere nel tabellino l'avvenuta marcatura, come autogol malgrado lo sia stato, nevvero? e quali prove abbiamo che l'arbitro abbia riconosciuto l'autogol? lo desumiamo noi dalla televisione?
(il segnalinee che non fa testo è un altro argomento).
Si tratta in definitiva di una fine discussione concettuale, su cui sarebbe stato interessante, ma non è stato, un incrocio di pareri. Almeno tu, JCarr, te la senti di approfondire la tua risposta?





Per informazioni potete contattare l'indirizzo e-mail admin@genoadomani.it