Benvenuto su Genoadomani
1668337
visitatori
(sito attivo dal
31 Agosto 2004)

In questo momento ci sono 17 visitatori e 5 utenti registrati
Totale utenti registrati: 752
· ritorno al futuro
· la redazione
· torna alla homepage
· cerca nel sito:
dalla redazioneAllora questo terzo gol Simeone lo fece?
10/08/2017



A gentile richiesta di un nostro redattore, ritorno sulla questione del terzo gol di Simeone alla Juventus.

Userò per l’esposizione del mio punto di vista una forma sistematica.

Ora su questo caso, finalmente, vostri commenti s'impongono e li aspetto.



A) Cronaca.
    A1) Un pallone ritoccato e traversato sul filo della linea del gol viene respinto malamente di testa da un difensore zebrato, dall’angolo alto di sinistra, con un rimando faticato, molle e corto.
    A2) L’arbitro non fischia.
Simeone pronto infila in porta al volo da 3 o 4 metri. Da A1) sono passati, parvemi, non più di due o tre secondi.
    A3) L’arbitro indicando il centro campo fischia e assegna il gol.
    A4) Si presume la possibilità dell’arrivo, successivo o quasi simultaneo, della segnalazione da TV all’arbitro via radio segreta che la palla era già entrata in porta al momento del rinvio di testa e che era stata autorete del difensore.

B) Postulati.
    B1) L’arbitro è il giudice inappellabile dei fatti di gioco, compresa la segnatura di una porta.
    B2) L’arbitro può avvalersi dei guardalinee, degli altri assistenti e dei mezzi tecnici moderni per accertare casi a lui incerti.
    B3) In conseguenza di B2) l’arbitro decide, anche eventualmente tornando sulla precedente decisione (fino a quando non sia avvenuta una ripresa del gioco; una volta era scritto: fino a quando il gioco non sia ripreso).
    B4) L’entrata del pallone in porta determina che non è più in gioco, ma evidentemente soltanto quando l’arbitro abbia controllato questo fatto, in mancanza della qual cosa si deve considerare che Simeone abbia colpito la palla in un momento in cui essa era in gioco (vedi più sotto: C2)).

C) Considerazioni personali.
    C1) La decisione dell’arbitro (gol di Simeone) è stata chiara e non ritrattata.
    C2) I fatti ufficiali di giooco discendono dalle decisioni dell’arbitro.
Se in TV, o al cinematografo, si mostra che l’arbitro ha mancato di vedere l’unico gol, la partita sarà 0-0 e l’autore del non-gol non sarà inserito in alcuna classifica dei marcatori. Se un arbitro non si accorge di un gol, il gol non c’è stato e la partita continua.
    C3) L’arbitro non ebbe possibilità materiale di prendere decisioni in base a eventuale segnalazione via radio segreta di origine TV a causa della rapidità dell’azione. Quindi assegnò il gol di Simeone e non potè poi tornare indietro per annullare il gol e riassegnarlo come autorete, che assurdità sarebbe stata!, come avrebbe potuto farlo?, anche se immantinente per radio glie lo avessero detto.
    C4) L’arbitro non poteva riferire di aver preso nota dell’autorete poi che non l’aveva fischiata.
    C5) Quindi autorete è stata nel fatti ma non nell’ufficialità e non può venire considerata.

D) Significato occulto.
    D1) La “classifica cannonieri” non è ufficialmente rilevante. Deriva anche da opinioni personali dei cronisti. (“Chi ha toccato per ultimo? La deviazione del difensore è stata determinante? La palla sarebbe entrata lo stesso o è autogol?” Ecc.).
    D2) Di conseguenza l’errore del sito ufficiale (!) della FIGC il quale cura anche una classifica cannonieri e nel compilare questa che vorrebbe considerare come qualcosa di ufficiale ha negato il gol a Simeone e invece ha inserito un autogol, è un errore irrilevante; salvo forse per un certo danno procurato alla valutazione commerciale del giocatore: 13+1 gol fa più effetto che 12+1, poi che tutti se n’impossessano. Stupisce che neppure il Genoa abbia reagito dal suo sito.
    D3) Invece è preoccupante la tendenza, ormai consuetudinaria, dell’Organizzazione a travalicare l’operato dell’arbitro.
Sembra come se l’Organizzazione abbia dato questo messaggio: decidiamo noi che ce ne stiamo seduti qui, l’autorità siamo noi, superiori anche alle regole.
    D4) Io chiamo questo: le decisioni fuori dal campo.
    D5) A mio parere è un comportamento che intacca principi morali e valori primari dello sport, non un semplice irrilevante errore di disattenzione o incultura.


Vittorio Riccadonna

<

Questo articolo è stato visualizzato 83 volte

 
"Allora questo terzo gol Simeone lo fece? " | 6 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Stai visualizzando i commenti del giorno 11/08/2017


Vieux Marcheur
di nembokid55 il 11/08/2017 19.41

quanto passa tra il tocco di Alex Sandro e quello di Simeone ?
Un secondo ? Due secondi ? Mezzo secondo ? Di certo un tempo brevissimo, quasi un batter di ciglia.
Secondo me era materialmente impossibile che Mazzoleni potesse segnalare l'autogol dello juventino in quel lasso di tempo, senza contare che, anche dopo il tocco di Simeone, non alza il braccio segnalando la rete ma fa due passi in avanti e poi si gira lentamente verso il centro del campo...


https://www.youtube.com/watch?v=pPSkTZsiPBI



Ancora un paio di osservazioni
di vieux_marcheur il 11/08/2017 17.49

Numero 1.
Mi sembra di poter dire che non ci fu sbandieramento del guardalinee.
Numero 2.
Da notare, in questo caso, che l'intervento dell'Organizzazione nel capovolgere la decisione dell'arbitro non è avvenuta a gioco in corso, come spesso succede allo scopo di influenzare nel giusto la decisione dell'arbitro. Soltanto a posteriori, nel compilare la classifica marcatori, l'Organizzazione ha introdotto un criterio suo proprio, di origine televisiva, forse corrispondente alla realtà. Grave è che in questo caso l'Organizzazione è propriamente la Federazione Italiana Gioco Calcio a disattendere nel suo sito ufficiale la decisione di un proprio arbitro e certamente prima, comunque, di riceverne il referto, in contrasto col Regolamento di Gioco che essa stessa governa! Ecco il vero problema.



Nembokid, sei fuori argomento
di vieux_marcheur il 11/08/2017 17.31

La questione non sta nell'esistenza dei fatti dell'autorete. Sta nella decisione dell'arbitro.
Io guardai subito, per esperienza, l'arbitro nell'istante del gol di Simeone, avendo percepito la confusione dell'azione. Mazzoleni istantaneamente segnò col braccio il centro campo. Sarei bugiardo a dire che sentii il fischio, ma il gesto fu immediato; d'altra parte è un gesto abitudinario, che l'arbitro deve fare quando fischia un gol.
Quindi la risposta difficile che ti viene chiesta: stabilito che fischiò senza dubbio soltanto al gol di Simeone e non prima, potrebbe darsi che proprio in quell'istante (non prima, perché allora avrebbe interrotto il gioco prima) venisse a sapere via radio segreta il fatto dell'autorete. Si può pensare che abbia fischiato l'autorete?
Io credo di no, anche perché esiste una gestualità comprensibile al pubblico; ma nella sua testa può aver pensato: uno o l'altro va bene lo stesso.
Secondo me non sono cose da arbitro.



Credo che il punto da sottolineare sia quello che
di RABAX il 11/08/2017 14.12
http://RABAX

... "è preoccupante la tendenza, ormai consuetudinaria, dell’Organizzazione a travalicare l’operato dell’arbitro."
Oltre a moviole e quant'altro, temo che il calcio "robottizzandolo" troppo finirà per snaturarsi.
In ogni caso, come nei processi, c'è una verità processuale sancita dai giudici sulla base del loro libero e discrezionale convincimento che si concretizza nella decisione (sentenza), questa verità "ufficiale" non sempre coincide con la verità reale, ma su di essa comunque prevale.
Riterrei che lo stesso metro dovrebbe valere anche per il calcio (e se un arbitro sbaglia troppo e/o non si dimostra all'altezza lo si caccia, non si cambiano le regole).
Come dice Franco Abbadie opinione personale, Voi pensatela un po' come volete, per me 13+1.



mah...
di nembokid55 il 11/08/2017 13.33

anch'io sono andato a rivedere l'azione, l'ho fatto più volte, ed è proprio come ricordavo: non riesco ad avere certezze ma solo sensazioni.
La mia impressione è che la palla colpita da Rigoni non oltrepassi la linea, ma che ciò avvenga in seguito all'intervento scomposto di Alex Sandro e che quindi si tratti di autorete.
Però ripeto, si tratta di sensazioni e non di certezze.





Per informazioni potete contattare l'indirizzo e-mail admin@genoadomani.it