Benvenuto su Genoadomani
1851501
visitatori
(sito attivo dal
31 Agosto 2004)

In questo momento ci sono 16 visitatori e 2 utenti registrati
Totale utenti registrati: 752
· ritorno al futuro
· la redazione
· torna alla homepage
· cerca nel sito:
il Grifone in campoAncora bianconeri insidiosi scendono al Ferraris
27/01/2018




XXII Giornata
Domenica 28 gennaio 2018, ore 15

GENOA C.F.C   -   UDINESE C.          0-1

16’ II t. Behrami

GENOA : Perin (cap.); Izzo, Spolli, Zukanovič; Biraschi (25’ II t. Galabinov), Omeonga (17’ II t. Taarabt), Veloso (10’ II t. Rigoni), Bertolacci, Migliore; Pandev, Lapadula.
UDINESE : Bizzarri; Nuytinck, Danilo (cap.), Samir, Larsen, Fofana; Behrami (17’ II t. Hallfredsson), Jankto, Pezzella; De Paul (12’ II t. Maxi Lopez), Lasagna (23’ II t. Angella).
Arbitro : L.Pairetto da Nichelino.
Ammoniti : Bertolacci , Spolli.
Espulso : Samir, da VAR, 20' II t.
Divise : Genoa tradizionali, Udinese maglie bianche non colle classiche striscie nere ma con due larghe bande nere verticali ravvicinate e il fondo schiena similmente ornato.
Note : Danilo sceglie la porta Nord.
Pomeriggio soleggiato.
Pubblico scarso.




Questo articolo è stato visualizzato 174 volte

 
"Ancora bianconeri insidiosi scendono al Ferraris" | 4 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Stai visualizzando i commenti del giorno 29/01/2018


Magari l'influenza mi ha inacidito più del solito
di RABAX il 29/01/2018 11.39
http://RABAX

Ma ogni volta che vedo l'unica nostra punta vera, degna d'essere considerata tale, sistematicamente a scaldare la panca, non posso fare a meno di chiedermi: ma la formazione la fa Ballardini o Preziosi?
Si perché in una situazione ad alto rischio com'è la nostra, accentuata dagli ultimi risultati, poche storie bisogna mettere in campo i migliori senza pensare ad altro, per esempio che Lapadula lo dovrai riscattare a 13 milioni, anche se continua non dare in una casa.
Insomma Balla vedi di fare un po' meno l'aziendalista perché cominciamo a non esserci.
OK si è perso con un solo tiro in porta, con Perin, questa volta, più distratto che coperto, ma il gioco d'attacco continua a latitare alla grande e, last but not least, possibile mai che non si riesca a battere un corner come lassù comanda?
Guarda caso ieri nell'unica eccezione che ha confermato la regola Galabinov a momenti segna.
Ai miei tempi a livello amatoriale durante gli allenamenti queste cose si provavano e riprovavano per affinare la tecnica.
Non sarebbe dignitoso farlo fare a dei professionisti?
Grazie al cavolo, allora li battano come si deve altrimenti gliene farei tira cento durante ogni allenamento, ripeto è, sarà, l'ultimo dei problemi, ma si comincia ad essere stufi di certe figuracce.





Per informazioni potete contattare l'indirizzo e-mail admin@genoadomani.it