Benvenuto su Genoadomani
1681374
visitatori
(sito attivo dal
31 Agosto 2004)

In questo momento ci sono 18 visitatori e 5 utenti registrati
Totale utenti registrati: 752
· ritorno al futuro
· la redazione
· torna alla homepage
· cerca nel sito:



Lecce - Baiardo [versione stampabile Pagina Stampabile]



U.S. Lecce S.p.A.  8
(p.t. 10’ e 26’ Recchia, 13’ Marullo – s.t. 12’ Marullo, 15’ Recchia, 18’ e 26’ Esposito, 24’ Scialpi)

U.S. Angelo Baiardo 1
(s.t. 10’ Ivaldi – su rigore)

Cronaca:

Non e’ semplice fare un “resoconto” di una finale come quella del “12 Torneo Internazionale James Splensley“. Baiardo - Lecce, o Lecce – Baiardo …
Vorresti fossero tutti vincitori perche’ vincitori lo sono … per l’impegno per il gioco e per la passione che hanno dimostrato. Tutti quanti. Tutte le squadre che hanno partecipato e che hanno sfilato in campo per una grande festa.
Non e’ facile perche’ in un altro paese bambini,ragazzi coetanei hanno vissuto una tragedia che con la loro eta’ non ha nulla a vedere, ed hanno pagato sulla loro pelle ancora una volta l’idiozia del mondo …. puo’ sembrare retorica ma stamane non e’ facile per niente.
Ma e’ la finale dello Splensley e la giochiamo,la viviamo, la seguiamo com’e’ giusto che debba essere. Per quei bambini e anche per i nostri.
Applausi al momento dell’ingresso in campo delle squadre finaliste e poi .. minuto di silenzio, di raccoglimento per tutte le vittime cecene. Un minuto di un silenzio assordante durante il quale non vola mosca in una mattinata calda, afosa che riserbera’ pero’ emozioni grandissime.
Grande e’ l’attesa sugli spalti piu’ gremiti rispetto alle precedenti partite e piu’ “agguerriti”
Simpatica ed importante nota di colore, il tifo da parte dei giocatori del Genoa nei confronti della Squadra che ieri li ha eliminati: il Lecce (l’ennesima sfaccettatura positiva dello “Spensley”). Intanto, l’inno del Genoa viene ripetuto e ripetuto piu’ volte.
E il grido “Baiardo ale!” si fa sempre piu’ deciso.

Partiti! Al 4’ min si fa subito pericolosa la squadra giallorossa con un gran tiro di Marullo,
che coglie il palo interno prima della parata di Mercatelli.
Al 5’, su veloce contropiede, il Baiardo ha una grande occasione: tiro a lato di pochissimo della porta difesa pugliese.
Il Lecce risponde con un’occasione dopo pochi minuti (8’), ma il portiere del Baiardo para e rilancia.
Entrambe le formazioni offrono un ottimo gioco, anche se e’ il Lecce a dimostrare piu’ “padronanza” e piu’ “sicurezza”. Difatti, al 10’ min arriva il gol del vantaggio. Recchia, dalla sinistra, spiazza il portiere con un bel tiro …1-0 per i giallorossi.
Al 12’ arriva il primo calcio d’angolo per i leccesi; sulla battuta Pelle colpisce bene di testa ma il tiro e’ fuori. Il Baiardo soffre, ma a tratti mostra un bel gioco ed una grande carica agonistica.
I pugliesi spingono ossessivamente e Marullo, al 13’, sigla il secondo gol correndo a salutare la propria “gradinata”. Applausi per lui ed anche qualche coro di disapprovazione dagli “ultras” del Baiardo presenti sugli spalti.
Si arriva al 22’: fallo al limite dell’area di rigore del Baiardo, batte il leccese Sabella …. traversa.
I “genovesi” non si perdono d’animo e, sul finale di gara, provano a portarsi in attacco, creando qualche difficolta’ alla difesa avversaria con un paio di belle azioni, che non hanno esito.
Gran chiusura di tempo del Lecce, che al 25’ sfiora l’incrocio dei pali con Marullo ed un minuto dopo sigla il 3 a 0 con il “solito “ Recchia, il quale deposita in rete una palla rubata sulla tre quarti.

Il secondo tempo vede subito il Baiardo piu’ grintoso. Al 3’ riesce a conquistare un calcio d’angolo ma la difesa del Lecce respinge. L’agonismo aumenta.
Al 5’ arriva un episodio “incriminato”, secondo i pareri dello staff e dei sostenitori del Baiardo: Pelle (già ammonito) interviene in maniera decisa su un giocatore avversiario. Potrebbe essere espulsione ma l’arbitro ammonisce solo verbalmente il giocatore e fa riprendere il gioco semplicemente con un calcio di punizione.
Si arriva al 10’ quando il direttore di gara vede un’irregolarita’ difensiva nell’area di rigore del Lecce: calcio di rigore per il Baiardo.
Dal dischetto Ivaldi non sbaglia … 3-1.
Il Lecce si riporta subito in attacco. Calcio di punizione per i giallorossi, il tiro viene deviato
dal portiere del Baiardo in calcio d’angolo. Batte Marullo direttamente in porta ed arriva il quarto gol pugliese.
A questo punto, i giocatori del Baiardo non ci credono più ed i pugliesi ne approfittano per aumentare il bottino Esposito (15’) e Recchia (18’).
Al 23’ il Baiardo e’ costretto a rimanere in 10 per infortunio essendo impossibilitato ad operare un’altra sostituzione.
Poco dopo punizione dal limite per il Lecce: batte Scialpi, ed insacca con un gran tiro nell’angolo in alto alla destra del portiere. Complimenti!(n.d.r). Siamo sul 7 a 1.
Sullo scadere della partita arriva l’ottavo gol per i pugliesi ad opera di Esposito.

Fischio finale …. e poi e’ solo festa. Come e’ giusto che sia, per i vincitori ma anche per i
“secondi” e per tutte le altre squadre.
Una bella finale che riconosce ed evidenzia i meriti di una squadra veramente “di livello” qual’e’
il Lecce, formazione che il ns torneo ha l’onore di ospitare da diversi anni.
Ci teniamo, comunque, ad evidenziare che il Baiardo, alla sua prima partecipazione a questo torneo internazionale, conquista uno “storico” secondo posto, essendo la prima formazione genovese (Genoa CFC escluso) a conquistare la finale.
Ad entrambe le finaliste vanno i complimenti sinceri della nostra redazione e di tutti gli organizzatori.
Grazie Ragazzi, per il vostro impegno ed il vostro calore.
Al prossimo anno! Piu’ carichi che mai…

Loredana Petrucci

Immagini della partita

Ingresso in campo delle finaliste

I giocatori salutano il pubblico

Il toccante minuto di silenzio prima dell’incontro

Il Baiardo prova a portarsi in avanti

La delusione degli attacanti del Baiardo dopo un’occasione fallita

Una della numerose azioni offensive dei pugliesi

I giocatori del Lecce esultano con la panchina

La “mascotte” dello Spensley

Ivaldi spiazza il portiere del Lecce e segna il gol della bandiera

Baiardo, secondo classificato

La consegna del 12° Trofeo Spensley al capitano del Lecce

E’ qui la festa?

 


  

[ Torna su Spensley 2004]



Per informazioni potete contattare l'indirizzo e-mail admin@genoadomani.it